Batteria Android, inizializzazione e calibrazione

Batteria Android


Batteria Android, descrizione delle batterie agli ioni di litio (Li-Ion) e guida per effettuare una corretta inizializzazione e calibrazione







Le batterie agli ioni di litio (Li-Ion) sono, attualmente, utilizzate sulla maggior parte dei dispositivi portatili (smartphone, tablet, ecc.)
A differenza delle batterie nichel-cadmio (NiCd), per intenderci, quelle che venivano montate sui vecchi telefonini di qualche anno fa, le batterie agli ioni di litio vanno utilizzate in modo completamente diverso.

Le batterie nichel-cadmio, al primo utilizzo, andavano caricate per 12 ore o piu, e durante tutta la loro vita andavano fatte scaricare completamente prima di ricaricarle, pena, il cosiddetto effetto memoria (la batteria memorizza il punto dove la sua ricarica è cominciata e durante il successivo uso avrà una improvvisa caduta nella tensione a partire da quel punto), la vita delle batterie nichel-cadmio è legata la numero di cariche/scariche, all’incirca un migliaio prima che la sua efficienza diminuisca.

Le batterie agli ioni di litio
Se la tecnologia si aggiorna facendo passi da gigante, una parte dell’utente medio e, strano a dirsi ma è cosi, una parte dei venditori, si aggiornano facendo passettini da formica.
Molti iniziano ad utilizzare uno smartphone appena acquistato come se lo avessero da tanto tempo (in genere, le batterie nuove sono caricate solo parzialmente), o al massimo (a volte consigliati dal venditore) lo mettono in carica per una dozzina di ore (come si faceva con le vecchie nichel-cadmio).
Per far durare la batteria Android più a lungo e per farla essere il piu efficiente possibile, questa operazione è completamente sbagliata.
Prima di utilizzare uno smartphone nuovo va effettuata l’inizializzazione della batteria.
In seguito bisognerà seguire alcune semplici precauzioni:
– La prima cosa su cui fare attenzione è quella di non far arrivare a 0% la carica della batteria Li-Ion, e comunque non sotto il 15/18%, ricaricare le batterie Li-Ion da zero potrebbe provocare il danneggiamento delle celle (nel caso, la batteria, dovesse scaricarsi completamente, ricaricarla il prima possibile).
Il consiglio è di mantenere la batteria tra 20% e 80/90% di carica , le batterie Li-Ion non hanno il problema dell’effetto memoria (come le vecchie NiCd) e non vengono danneggiate da cariche/scariche parziali.
– Altra cosa da tenere presente è di non esagerare con la ricarica, la batteria Li-Ion non deve essere ricaricata per piu di 8/10 ore, (potete staccarla tranquillamente anche con ricarica parziale)
– Un ultimo consiglio:
non tenete batterie di riserva, la vita delle batterie Li-Ion è in rapporto al tempo, quindi si deteriorerebbero anche se non utilizzate (se volete conservare la batteria Li-Ion, non utilizzata, tenetela in un posto asciutto e fresco, in un sacchetto chiuso, con una carica intorno al 40%).

Inizializzazione della batteria Android

Questa è una operazione che va fatta al primo utilizzo di una batteria Li-Ion

1- NON accendere il device con batteria nuova e metterlo a caricare
2- A carica completata NON staccare il carica batteria, lasciarlo caricare ancora per due ore
3- Accendere il device senza staccare il carica batteria
4- Attendere che il sistema operativo sia caricato, quindi staccare il carica batteria
5- Utilizzate normalmente il device fino a far scaricare la batteria (5% o anche meno)
6- Spegnere il device o attendere che si spenga da solo
7- Mettere in carica fino al raggiungimento del 100%
8- Accendere il device senza staccare il carica batteria
9- Attendere che il sistema operativo sia caricato, quindi staccare il carica batteria
10- Utilizzate normalmente il device fino a far scaricare la batteria (10%, piu o meno)
11- Mettere in carica fino al raggiungimento del 100% (da questo punto in poi potete caricarlo anche da acceso)
12- Ripetere le procedure ai punti 10 e 11 per 3/4 volte

Se si sono seguite attentamente le istruzioni ai punti da 1 a 12 la batteria è inizializzata correttamente

Calibrazione della batteria Android

Questa è una operazione che va fatta su batteria Li-Ion gia utilizzata

Un problema rilevato da molti utenti è quello della inaffidabilità della percentuale di carica della batteria rilevata dal sistema Android (ma non solo)
questo succede perchè non è per niente facile, per il sistema operativo, verificare l’effettivo stato di carica, dando percentuali di carica non reali
– Un esempio: il device potrebbe spegnersi per carica insufficiente quando il sistema indica una carica del 30/40%
– un altro esempio: la batteria si scarica poche ore dopo averla ricaricata completamente
La calibrazione serve proprio a correggere questo errore del sistema operativo


NOTA:
Esistono APP che promettono di effettuare la calibrazione della batteria,

SONO COMPLETAMENTE INUTILI

queste APP altro non fanno che cancellare il file “batterystats.bin” , questo file monitora le operazioni eseguite dalle applicazioni e dal sistema quando il device è in uso (in pratica, le informazioni mostrate in “impostazioni – batteria”)
Inoltre il file “batterystats.bin” viene cancellato automaticamente ogni volta che si effettua una ricarica oltre il 90%
l’unico sistema per calibrare la batteria Android è quello manuale


1- Far scaricare la batteria, con utilizzo standard, fino a far spegnere il device (per “utilizzo standard” intendo un utilizzo normale del device, senza avviare più applicazioni “pesanti” in modo da farlo scaricare più rapidamente possibile)
2- Tentare di riaccenderlo, se questo accade, attendere che si spenga nuovamente per mancanza di carica
3- Mettere in carica il device e continuare a tenerlo sotto carica ancore per due ore dopo che la carica è completa (questa operazione va eseguita a device spento)
4- Staccare il caricabatteria e rimuovere la batteria dal device per circa dieci minuti (per batterie non rimovibili, attendere, semplicemente, dieci minuti a device spento)
5- Reinserire la batteria e rimettere a caricare per circa cinque minuti (sempre con device spento)
6- Con caricabatteria ancora inserito, accendere il device
7- Attendere che il sistema si avvii completamente
8- Staccare il caricabatteria
9- Ripetere la procedura ai punti da 1 a 8 per 2/3 volte di seguito

Questa operazione va eseguita solo in caso di effettiva necessità, quando ci si accorge che la percentuale di carica indicata dal sistema non corrisponde alla effettiva carica della batteria.
Alcuni consigliano di calibrare la batteria regolarmente (ogni 5/6 settimane o ogni 30/40 cicli di carica/scarica), personalmente lo sconsiglio, perchè, farlo per troppe volte sottopone la batteria a stress


Questo articolo è scritto in collaborazione con Gigimixx